• Infografiche
  • SEO

7 Consigli per creare contenuti per il sito del tuo Hotel

 

Vuoi dei consigli su come creare contenuti per il sito del tuo Hotel? Non è la domanda giusta.
Vuoi dei consigli su come creare grandi contenuti per il sito del tuo Hotel? Così va già meglio.
Vuoi dei consigli su come creare i migliori contenuti per il sito del tuo Hotel? Ok così ci siamo. Questo è ciò a cui vorrei rispondere.
 

Ecco 7 semplici consigli per la creazioni di contenuti vincenti da inserire nel sito del tuo albergo (in fondo all’articolo troverai anche una comoda e pratica infografica da scaricare). Al di là della capacità o del “gusto letterario” di ognuno di noi, affinché i testi siano pensati e realizzati al meglio, occorre che questi portino il cliente-lettore a prenotare.
C’è poco da tergiversare, un buon copy spinge l’utente a chiamarti, a compilare il tuo form o a prenotare direttamente dal booking engine nel sito del tuo albergo.

 
Qualche importante suggerimento sulla creazione di contenuti già l’avevamo intravisto quando abbiamo parlato di microcopy, ma ora è giunta l’ora di affrontare la questione da un punto di vista più ampio.

 
Mettere nero su web testi autentici, originali ed accattivanti può non essere facile.
Stai raccontando la tua struttura, stai presentando il tuo lavoro, stai rivelando una parte importante della tua vita… non sottovalutarlo.
Prenditene la giusta cura.

 
Lascia stare coloro che ti dicono che la gente sul web non legge. La gente legge, lo fa in maniera diversa rispetto ad altri canali di comunicazione, ma lo fa.
Non solo le persone vengono maggiormente influenzate dalla presenza di un buon testo, ma anche Google , che tra le sue preferenze ha proprio quella di testi scritti bene, originali e coerenti con ciò che la pagina presenta.
La vera strategia per aumentare il livello di coinvolgimento dei tuoi potenziali clienti è quello di guidarlo con attenzione nella storia che gli vuoi raccontare.
 
Tra le numerosissime strade che puoi intraprendere ti mostro la più facile: segui 7 semplici consigli.

 

1) Conosci i cliente del tuo Hotel

Devi sapere esattamente a chi ti rivolgi. Personalizzare i contenuti in modo da far si che soddisfino a pieno le aspettative del tuo pubblico. Conoscere il tuo cliente è una vera garanzia di successo.
Come? Dai dati delle analisi che quotidianamente monitori quando controlli gli accessi sul tuo sito web, dai dati elaborati dai tuoi gestionali e, ancora più semplice, dai meri dati empirici.
Chi viene nel tuo hotel? Famiglie con bambini, giovani coppie, amanti della natura, sportivi incalliti o gruppi di amici in cerca di divertimento.
Tu sai rispondere a questo, e non solo, tu ne conosci anche numerosi dati anagrafici. Segmenta il tuo mercato, circoscrivi la tua audience, parla la loro lingua e individua i loro canali privilegiati.

 

2) Ad ogni pagina il suo obbiettivo

La struttura del sito del tuo Hotel deve essere pensata in modo tale che ogni pagina possa dedicarsi ad un determinato argomento. Ogni pagina deve avere il suo focus.
Avrai così la pagina dedicata alle sistemazioni (Camere, Appartamenti, Suite, Trilocali, Bivani ecc), avrai la pagina in cui mettere in evidenza le offerte che hai previsto di formulare per la stagione in arrivo (si tratta di una pagina molto importante, la più visitata e la più adatta a favorire la conversione, do you remember?), avrai la pagina in cui racconti la località che ti circonda e quella in cui spieghi le attività che il tuo ospite può decidere di svolgere quando è in vacanza da te.
 
Il tuo sito avrà delle pagine principali e delle pagine secondarie ma tutte dovranno avere ben chiaro un obbiettivo, un argomento e un determinato stimolo alla conversione.
Per meglio riuscire in questo compito ecco qualche passaggio: utilizza una determinata parola chiave per una determinata pagina, no keyword stuffing, utilizzale in maniera intelligente e contestualizzata e alternala a concetti simili e semanticamente ben coinvolti nel testo, includi immagini pertinenti e cerca di essere coinvolgente. Utilizzare parole come “tuo” e “nostro” aiuta il tuo potenziale ospite ad entrare facilmente in sintonia con il tuo brand.

 

3) In video veritas

“Video kill the radio star” cantavano The Buggles… già da tempo è chiaro quanto i visual content siano molto più potenti rispetto agli altri mezzi di comunicazione.
Il video permette la creazione di una storia, emotivamente coinvolgente, e permette ai tuoi ospiti di vedere esattamente cosa troveranno nel tuo albergo.
Ogni anno cresce sempre di più il tempo che le persone trascorrono ogni mese su youtube, è una crescita esponenziale, data anche dal fatto che tutti i social hanno i video come principali contenuti da condividere.
 
Il tempo di visione media di un video è di soli 14 secondi per cui per catturare al meglio l’attenzione di chi guarda è necessario che i video che carichi sul tuo sito (o sulla tua pagina Facebook) siano brevi e comunichino sin dai primi secondi gli aspetti salienti che intendi trasmettere.
Chi guarda i video ci impiega circa 3 secondi per decidere se continuare a guardarlo o passare al post successivo e secondo uno studio di Wishpond, solo il 25% degli spettatori lo guarda interamente.

 

4) Layout e struttura del sito del tuo Hotel

La struttura delle pagine del sito del tuo Hotel deve essere chiara e lineare per favorire il coinvolgimento del tuo cliente. Formatta con cura il testo e scomponi i paragrafi in modo da facilitarne la leggibilità.
Ogni pagina deve avere: un titolo, un testo introduttivo, una serie di concetti chiave relativi all’argomento (esattamente come abbiamo detto in riferimento al focus sulla pagina) e, dulcis in fundo, un richiamo all’azione.
 
La call to action può consistere nella compilazione di un form di richiesta informazioni, in un’iscrizione alla newsletter, in un invito a scaricare una brochure, un buono o in una prenotazione vera e propria.
Sta a te capire e individuare sin da subito quale obbiettivo vuoi attribuire a quella pagina.
 
Inserisci sempre per prime le informazioni più importanti. Solo il 20% delle persone leggerà tutto il contenuto presente, il restante 80% si soffermerà sul titolo e sulle prime righe del paragrafo introduttivo.
Crea sempre contenuti originali ed autentici. Google ti premierà e anche i tuoi visitatori.
Google penalizza fortemente la presenza di contenuti duplicati e l’utente, a sua volta, non avrà alcuna voglia di trascorrere il suo tempo sul sito se non troverà spunti interessanti e coinvolgenti.
 
Creare dei buoni contenuti giova all’immagine che trasmetti del tuo hotel e del tuo brand.
Associare il tuo marchio a contenuti di valore farà si che il tuo hotel acquisisca autorevolezza e facilita la fidelizzazione del cliente.
Dove? In ogni pagina del tuo sito.
 

 

e riceverai solo informazioni che ti piaceranno (e serviranno. Promesso!)

 

 

5) Trasmetti i punti di forza della tua struttura

Gli unique selling proposition rappresentano i motivi per cui il tuo potenziale cliente deve scegliere te piuttosto che altre strutture. La tua location, la tua cucina o la tua animazione…cosa ti rende speciale per il tuo target di clienti.
Dove? La homepage è senza ombra di dubbio la vetrina migliore per presentare la tua proposta di valore.
Sull’hotel value proposition ti avevamo già raccontato qualcosa se vuoi darci un occhio.

 

6) Upselling

Incoraggia il tuo cliente a passare ad un servizio superiore.
Aumenta il flusso di servizi extra che hai nel tuo albergo.
Invita i tuoi clienti a passare da una sistemazione standard ad una superior, evidenziane i comfort e i vantaggi rispetto alla sistemazione scelta.
 
Per far si che il tuo upselling dia i frutti desiderati occorre, però, che la tua proposta sia ragionevole e ed equilibrata rispetto a quanto il cliente si è già proposto di spendere. Con l’upselling non solo aumenti le tue entrate ma migliori il livello di soddisfazione del cliente che si troverà ad usufruire di servizi ulteriori che non aveva previsto ad un prezzo comunque vantaggioso e alla sua portata.
Dove? Nel copy del tuo Booking Engine ad esempio puoi “tentare” il cliente mostrandogli anche l’immagine di una camera di livello superiore che non differisce di tanto dal prezzo di quella che sta preoccupando.

 

7) Ambasciator non porta pena

I clienti parlano di te, lo fanno nei social e nelle piattaforme ad hoc. Incoraggia i tuoi ospiti a lasciare il proprio feedback.
Rispondi a tutte le recensioni e fallo nel modo corretto.
Anticipa il malcontento dei tuoi ospiti prima che possa riversarsi on line.
Prendi atto delle critiche più frequenti, per quanto sgradevoli, talvolta, c’è un fondo di verità in ciò che la gente afferma.
Trasponi nel tuo sito le recensioni dei tuoi ospiti, dare voce a chi ha visitato davvero il tuo hotel non ha prezzo
Come? Puoi farlo ad esempio inviando delle mail post soggiorno per esortare l’invio di un parere sul tempo trascorso in tua compagnia.
 
C’è tanto da dire, una comoda infografica da scaricare per avere chiari i punti affrontati. Eccola qua.
 

 
I consigli li hai fatti tuoi…e giunta l’ora di vederli nel sito del tuo Hotel. Serve una mano?
 



 

Resta Sempre Aggiornato