• Marketing
  • Social Media

Gli Hotel e la loro presenza sui social: gli errori più comuni

 
Ci siamo.
Hai un sito web meraviglioso che rappresenta perfettamente la proposta di valore del tuo hotel e un booking engine che ti permette di veder aumentare notevolmente le prenotazioni dirette.
 
Passo successivo? Una strategia di web marketing turistico per promuovere in modo efficace la tua struttura ricettiva!
E allora ben vengano gli annunci su Google Adwords e le newsletter periodiche da inviare ai tuoi clienti, ma molti dei tuoi futuri ospiti ti aspettano sui social, e quindi non ti resta che aprire un profilo aziendale su Facebook e, perché no, anche su Instagram.
 
Ma se non sei un nativo digitale o i social non ti appassionano nemmeno un po’, sorgono i primi problemi.
Prima di iniziare a sudare freddo ed esclamare “io speriamo che me la cavo”, voglio tranquillizzarti: a fine lettura sarai consapevole di ciò che non devi fare e potrai gestire le tue pagine social con serenità, lasciandoti guidare dal tuo buon senso.
 
 

 
 
Ecco quali sono gli errori che gli Hotel commettono più spesso sui social.
 

Non sfruttano il potenziale dei social network

 
Purtroppo non sono poche le pagine con informazioni e descrizioni incomplete, immagini del profilo e di copertina improvvisate, e che, oltretutto, non utilizzano tutte le features offerte dai social. Insomma, il disastro totale.
 

 
Come porre rimedio? Nell’immagine del profilo carica il logo del tuo Hotel e per la copertina scegli una foto della tua struttura, del panorama che si può ammirare da una delle camere o di una bellezza naturale che si trova nella tua zona. In questo modo potrai distinguerti e aiuterai i visitatori della tua pagina ad associare il profilo al tuo hotel. Un buon modo per fare branding!
Per quanto riguarda gli strumenti che ti mettono a disposizione i social, su Facebook puoi utilizzare la sezione Vetrina, una tab utile per mostrare e far conoscere i tuoi prodotti ad un pubblico più ampio. Più impegnativo ricorrere, invece, alla creazione di un gruppo Facebook tramite il quale creare una tua community di affezionati. Sebbene sia un’ottima idea in termini di coinvolgimento degli utenti, è comunque un progetto da seguire con attenzione.
Su Instagram, cura le informazioni della bio (non dimenticare di inserire il link del tuo sito web) e utilizza le stories per raccontarti e per raggiungere anche chi ancora non ti segue.
 

Pubblicano contenuti di scarsa qualità

 
Immagini sfocate di (forse) buonissimi piatti, testi poco originali che accompagnano i post in pagina, contenuti pubblicati senza una adeguata pianificazione. Sono comportamenti che farebbero impallidire qualunque social media manager e che oltre ad essere sbagliati sono anche poco produttivi.
Per non sbagliare, utilizza gli insights di Facebook e di Instagram per capire in quale fascia oraria i tuoi follower sono più attivi così da studiare una programmazione precisa dei post.
Poi, sembrerà banale sottolinearlo, ma è molto importante che tu usi immagini belle e di alta qualità che valorizzano il tuo Hotel e i servizi che offre.
Su Facebook, inoltre, ti puoi divertire a condividere vari tipi di contenuti: dalle foto del tuo account Instagram, agli articoli del tuo blog, fino ai post che riguardano sagre e feste di paese o spiagge, monumenti e attrazioni presenti nel territorio. Tutto questo ovviamente accompagnato da copy che suscitino l’interesse dei tuoi follower.
 

Non rispondono ai commenti o ai messaggi privati

 
Scorrendo il feed di molte pagine, non è raro notare che non viene data alcuna risposta ai commenti degli utenti, siano essi richieste di informazioni o semplici opinioni.
Ma non è finita qui: su Facebook la situazione si complica perché, osservando la sezione destra della pagina, è possibile anche vedere la percentuale e il tempo di risposta ai messaggi. Molto spesso i dati sono imbarazzanti.
Non seguire questo esempio e, durante la tua giornata lavorativa, ritagliati del tempo per rispondere e per interagire con chi segue la pagina del tuo Hotel perché, ricorda, stai parlando con potenziali clienti.
 
È chiaro che gestire i profili social di un Hotel non è un’attività da prendere con leggerezza e infatti sono sempre di più le strutture ricettive che si rivolgono ad una web agency che si occupi di studiare e implementare la strategia di Social Media Marketing per Hotel più adatta alle esigenze del cliente.
 

Vuoi saperne di più?

 



 

Resta Sempre Aggiornato