• Reputazione

9 tecniche per migliorare la tua reputazione digitale

La reputazione online di un hotel non è data solo dalle recensioni degli ospiti, ma da moltissimi altri fattori a cui dobbiamo assolutamente prestare attenzione.

 

[ctt template=”5″ link=”b9yHM” via=”yes” ]I viaggiatori visitano 38 siti prima di prenotare una vacanza e leggono dalle 9 alle 12 recensioni prima di decidere quale hotel prenotare. MyCompanyIT[/ctt]

 

È quindi molto importante per le strutture ricettive prestare particolare attenzione non solo al loro sito web ma anche alla loro reputazione online in generale.
Chiediamoci, per esempio, se e quanto sia semplice trovare la nostra struttura online e su Google Maps. E i nostri ospiti e le OTA cosa dicono su di noi? I nostri visitatori possono interagire facilmente con noi sui social media? Ecco, se vogliamo iniziare a costruire la nostra reputazione online, dobbiamo iniziare a farci queste domande e lavorare su questi aspetti.
Per aiutarvi a costruire o migliorare la vostra presenza sul web vi daremo 9 suggerimenti fondamentali per fare in modo che la vostra struttura generi un’impressione positiva online così come nella realtà.

 

1. Costruite il vostro sito web e utilizzate il più possibile i social media

Lo sviluppo di una grande reputazione online parte da una solida presenza sul web. La prima cosa da fare è quindi progettare un sito web dedicato alla nostra struttura, che disponga di un efficace booking engine (come questo) interno, che risponda perfettamente a tutti i requisiti di sito web mobile o responsive, in modo che sia facilmente fruibile da dispositivi di natura e dimensioni diverse, e che sia sviluppato in ottica SEO, così che possa essere bene indicizzato da Google. La mossa successiva è quella di creare un account sui social media con il nome della nostra struttura, in particolare Facebook, Twitter e Instagram, ma anche su YouTube, Pinterest e, perché no, Snapchat, che se utilizzati in modo opportuno ci permetteranno di migliorare notevolmente la nostra web reputation. Il consiglio è quello di rimanere il più possibile attivi sui social media, sviluppando un piano di comunicazione efficace e coinvolgente. Ricordiamoci che stiamo vivendo una vera e propria rivoluzione tecnologica, di cui siamo tutti sia attori che fruitori. Se vogliamo distinguerci non abbiamo scelta, dobbiamo sfruttare tutti i canali e gli strumenti di cui disponiamo per raccontare chi siamo, per conversare con i nostri clienti e potenziali tali e collegarci col mondo intero.

 

2. Assicuratevi che il vostro Hotel risponda alle cosiddette “4 Essential Hotel Parities”

Vi starete chiedendo cosa saranno mai queste parità essenziali degli hotel. È stato Sam Weston, dell’agenzia Hotel Speak, a parlarne proprio qui. Una di queste è sicuramente la parity rate, la famosa parità tariffaria di cui abbiamo già parlato molte volte, per esempio in questo articolo e che oggi quindi tralasceremo. Importante tanto quanto la parity rate è la parità di contenuti o content parity: le foto e le descrizioni della nostra struttura devono essere coerenti e devono coincidere su tutto il web. Impariamo per esempio ad uniformare i nomi delle camere: quante volte le doppie standard diventano doppie classic su un portale, doppie economy su un altro, matrimoniali su un altro ancora e chi più ne ha più ne metta? O ancora, evitiamo che la descrizione delle nostre camere e dei nostri servizi sia più accurata e dettagliata sui portali piuttosto che sul booking engine del nostro sito ufficiale. Impariamo a valorizzare prima di tutto i contenuti nel nostro sito. Attenzione anche alla room parity: non lasciamoci tentare dal mostrare le camere più economiche ma meno attraenti solo su alcuni canali in modo che sul sito ufficiale siano disponibili solo quelle più belle. Questa strategia potrebbe danneggiare la nostra reputazione online, stiamone alla larga! Infine particolare attenzione va riposta anche alla market parity: confrontiamoci con gli altri hotel della nostra categoria e aventi la stessa reputazione e cerchiamo di stabilire dei prezzi basandoci non solo sullo storico, sui previsionali e sui trend di mercato, ma facendo i conti anche con il mercato reale e mettendoci quindi nei panni dei nostri clienti.

 

3. Google My Business, questo sconosciuto

Sembra scontato ma non lo è. Ci capita spesso di imbatterci in clienti che non fanno un utilizzo ottimale di Google My Business, andando così a danneggiare la loro immagine sul web. Questo strumento rappresenta il punto di riferimento per qualsiasi struttura ricettiva con cui poter gestire al meglio la propria presenza online, unendo Google Maps e Google+ Business e Local in un unico prodotto. Il nostro obiettivo qui è quindi quello di presentarci al meglio, aggiornando i nostri dati e interagendo con gli utenti, che in questo modo avranno informazioni più precise e attendibili su di noi. Grazie a questo strumento possiamo dare visibilità alla nostra attività in una realtà social ricca di interazioni; creare e monitorare la nostra identità online aiutando la nostra attività ad avere successo; accedere ai prodotti commerciali Google (per es. Adwords) che tramite il monitoraggio di alcune statistiche ci permetteranno di scattare una fotografia abbastanza chiara della nostra presenza online, che possiamo rendere ancora più nitida con l’utilizzo congiunto di Google Analytics. Se non siete sicuri di poter gestire al meglio e in autonomia questa grande opportunità che Google My Business rappresenta, noi possiamo aiutarvi a chiarirvi le idee. Potete contattarci anche ora!

 

 

4. Incoraggiate i vostri ospiti a lasciare una recensione online

Sono ormai dimenticati i tempi in cui i giudizi sugli hotel si passavano a voce. Oggi a fare da padrone in quest’ambito è senza dubbio Trip Advisor, che rappresenta ormai un vero e proprio motore di ricerca (e prenotazione) per gli hotel. L’importanza del ranking su Tripadvisor è la stessa del posizionamento su Google e viene calcolata anch’essa attraverso un algoritmo che si basa su: numero totale di recensioni ricevute dalla struttura, rapporto tra le recensioni positive e quelle negative, distribuzione nel tempo delle recensioni, freschezza dei commenti dei visitatori. (Fonte). Possiamo quindi affermare che in questo caso la quantità sia più importante della qualità (mantenendo ovviamente livelli di giudizio sufficienti): per esempio, un albergo con 240 recensioni e un giudizio pari a 4 stelle è considerato dai viaggiatori più affidabile di un hotel con 12 recensioni e un giudizio pari a 5 stelle. Una delle cose che dobbiamo curare in modo particolare è l’interazione con i nostri ospiti. Non tralasciamo mai di rispondere alle loro recensioni, anche semplicemente ringraziandoli per averci lasciato un feedback, perchè questo dimostrerà che ci prendiamo cura dei nostri clienti.

 

5. Risolvete velocemente le eventuali questioni negative

Ricollegandoci al punto precedente, ricordiamoci di non lasciare mai senza risposta le recensioni negative o i reclami dei nostri clienti online. Cerchiamo sempre di capire i motivi reali delle loro lamentele, replichiamo in modo professionale utilizzando toni gentili e mostriamoci il più comprensivi possibile evitando di metterci sulla difensiva e facendo del nostro meglio per risolvere eventuali problemi con i nostri ospiti. Nel caso in cui dovessimo avere a che fare invece con recensioni false, come spesso purtroppo capita, non dobbiamo farci prendere dal panico e dobbiamo agire in modo ponderato. Una volta individuati gli autori sospetti abbiamo la possibilità di replicare direttamente e pubblicamente alla loro recensione e/o segnalare l’accaduto al sito di riferimento. Ricordiamoci poi che sta sempre nella bontà degli utenti seguire alcune semplici regole per riconoscere l’attendibilità o meno di una recensione.

 

6. Fate del vostro sito web una fonte ricca di informazioni sul territorio

Il soggiorno dei nostri ospiti non è dato solo dal tempo che passeranno nella nostra struttura, ma anche e soprattutto dalle attrazioni e dai servizi che offre il territorio in cui ci troviamo. Una strategia molto importante per attirare clienti è quindi quella di inserire nel sito web del nostro hotel altre informazioni utili per i nostri ospiti. Pensiamo per esempio a creare una mappa delle principali attrazioni turistiche della zona e dei ristoranti locali; suggeriamo guide turistiche locali o escursioni e percorsi di trekking da non perdere assolutamente; inseriamo foto che rappresentino usi, costumi e tradizioni locali, e così via. Pensiamo insomma a tutte quelle informazioni e suggerimenti che solitamente i nostri ospiti ci chiedono a voce e rendiamole disponibili online. Una soluzione efficace per raccogliere questo tipo di informazioni potrebbe essere un blog o la creazione di una sezione apposita all’interno del sito ufficiale dell’hotel. Noi teniamo particolarmente a questo aspetto, ed i siti web dei nostri clienti forniscono sempre questo genere di approfondimento ed informazione. Guardate voi stessi.

 

7. Costruite una solida presenza sui social media

Rimanere attivi sui social media è estremamente importante in quanto permette ai nostri ospiti e potenziali tali di entrare facilmente in contatto con noi. La prima cosa da fare è individuare un metodo che funzioni per il NOSTRO hotel, per il NOSTRO Camping, per la NOSTRA struttura ricettiva insomma, qualunque essa sia. Se pensate di non essere abbastanza social, noi possiamo aiutarvi con delle strategie di social media marketing; contattateci per saperne di più! Trovare un metodo che funziona potrebbe voler dire rispondere alle domande e ai dubbi dei nostri clienti via Twitter, condividere foto di viaggi e territorio su Instagram per creare la giusta ispirazione, pubblicare contenuti sul nostro blog o su Facebook, e così via. Bisogna sempre ricordarsi di essere costanti nella frequenza delle pubblicazioni e coerenti in tutto quello che diciamo e postiamo. E voi siete abbastanza social? Potete approfondire leggendo questo articolo di Salvatore Russo, responsabile marketing di 6sicuro.

 

8. Create e condividete video di alta qualità della vostra struttura

Li avevamo inseriti tra le tendenze del 2016 da non perdere per l’hotel marketing, vi ricordate? I video sono diventati negli ultimi anni uno strumento molto potente per promuovere la nostra struttura online e migliorare la nostra presenza e reputazione sul web. Con un bel video siamo in grado di catturare immediatamente l’attenzione degli utenti, comunicando loro un’immagine realistica del nostro albergo e aiutando il nostro hotel a posizionarsi ai primi posti nei motori di ricerca. Cosa chiedere di più? Mettiamoci subito al lavoro per creare i nostri video da pubblicare sul canale YouTube o su Vimeo, ma anche su Facebook, Instagram, Periscope o Snapchat!

 

9. Sfruttate al meglio le agenzie di Pubbliche Relazioni e marketing online

Se si lavora con un’agenzia di Pubbliche Relazioni al fine di promuovere il nostro hotel, lavoriamo a stretto contatto con loro per garantire che tutte le recensioni positive e gli articoli siano condivisi e collegati al sito web del nostro hotel e ai nostri account social. Questo contribuisce a rafforzare il posizionamento SEO dell’articolo e assicura risultati migliori quando gli utenti effettuano una ricerca del nome della nostra struttura, che comparirà con più probabilità ai primi posti tra i risultati di ricerca.
Questi 9 suggerimenti rendono l’idea di quanto sia importante curare la nostra presenza online per aumentare i nostri clienti e migliorare i profitti della nostra azienda. Allo stesso modo in cui ci occupiamo della manutenzione del nostro hotel dovremmo quindi preoccuparci della “manutenzione” della nostra reputazione online. Esistono una serie di strumenti che possono aiutarci a semplificare questo compito, comprese le piattaforme per la gestione della reputazione online e alcuni tool per gestire in maniera ottimale i vari account social. Poi ci siamo noi che vi offriamo un controllo gratuito di tutti questi aspetti, alla fine del quale vi daremo una serie di suggerimenti per migliorare la vostra reputazione e cominciare ad ottimizzare la presenza online della vostra struttura. Richiedete subito la vostra analisi personalizzata.

 

 

Concludiamo l’articolo dicendovi che è fondamentale essere sempre proattivi nel monitorare il nostro brand online, cercando di risolvere i problemi il più velocemente possibile, assumendo un atteggiamento positivo, professionale e trasmettendo coerenza e chiarezza. Fare i conti ogni giorno con la gestione della nostra reputazione significa infine saper fronteggiare il dialogo con il cliente in modo onesto, sincero e mettendoci la faccia.

 

Vi è piaciuto questo articolo? È stato utile? Potete riceverne sempre di nuovi, freschi, direttamente nella vostra casella di posta. Iscrivetevi alla newsletter se non volete perdere nessun aggiornamento!

 

 

Articolo liberamente ispirato a Traveltripper



 

Resta Sempre Aggiornato