Indicatori di performance alberghieri: il tuo hotel è redditizio?

Che tu abbia un camping, un hotel, un villaggio o resort, quel momento arriverà sempre e comunque, ovvero il momento di tirare la riga a fine anno.
Il mercato alberghiero è estremamente elastico, prevedere e ottimizzare i ricavi di una struttura ricettiva non è impresa facile. La domanda può cambiare da un giorno all’altro e i costi fissi e variabili non ti vengono di certo in aiuto.

Adottare delle strategie basate esclusivamente sul proprio intuito non è proprio saggio ma è importante invece studiare le performance della tua struttura basandoti su degli indicatori che ti consentiranno da una parte di valutare le prestazioni e dall’altra di prendere le migliori decisioni.
In poche parole devi adottare un’attenta politica di Revenue Management.

 

Quali sono gli indicatori per misurare le performance economiche di una struttura alberghiera?
Sì, lo sappiamo, non è l’argomento più entusiasmante, ma i numeri ti sono amici e ti possono rivelare molto sullo stato di salute del tuo hotel, camping o villaggio.

Esaminiamo insieme i più utilizzati nella gestione alberghiera: ADR, RevPAR, GOPPAR, TRevPar e OR.

 

 

ADR – Prezzo medio giornaliero

L’ADR è uno degli indicatori più importanti. È l’acronimo di Average Daily Rate (Tariffa media giornaliera) e misura il prezzo medio di vendita per camera in un certo periodo di tempo. È quindi un indice molto importante per qualsiasi albergatore perché permette di capire qual è la tariffa di vendita media.

L’ADR però non può essere preso in considerazione come unico parametro poichè non tiene conto delle camere rimaste invendute.

 

Come si calcola l’ADR?
La formula è semplice, basta dividere il fatturato generato per il numero delle camere vendute in un dato periodo:

ADR= Fatturato/N° camere vendute

 

Come faccio ad aumentare l’ADR?
Per aumentare il tuo ADR devi puntare a incrementare i ricavi per ogni ospite, per esempio con upgrade delle camere o con up-selling.

 

RevPAR – Ricavi per camera disponibile

Il RevPar è il ricavo reale, il fatturato generato sulla totalità delle camere. A prima vista ti può sembrare simile all’ADR, ma è ben diverso perchè il RevPar tiene conto anche delle camere invendute che, ricorda, per te sono sempre un costo.
Questo indice è infatti quello su cui si concentra maggiormente l’attività del Revenue Manager.

 

Come si calcola il RevPar?
Il modo più semplice per calcolare il RevPar è dividendo il ricavo totale delle camere occupate per il numero delle camere totali dell’albergo:

 

RevPar = Fatturato/N°totale delle camere

 

Altra formula per calcolarlo è quella che moltiplica l’ADR per il tasso di occupazione dell’hotel.

 

Come posso migliorare il RevPar?
Uno dei modi per migliorare i tuoi ricavi per camera è adottare le restrizioni per la durata dei soggiorni e adottare una corretta politica di segmentazione e prezzo. Qui  potresti trovare qualche spunto.

 

GOPPAR – Guadagno netto dell’Hotel

Il GOPPAR, Gross Operating Profit Per Available Room, è sicuramente una delle metriche più importanti, perchè ti consente di capire quanto le tue scelte stiano incidendo sui risultati economici.
Infatti tiene in considerazione non solo di tutti i ricavi provenienti dalla vendita delle camere, ma anche dei servizi accessori e di tutti i costi della struttura, sia fissi che variabili.

 

Come si calcola il GOPPAR?
Questo indice viene calcolato dividendo il guadagno netto dell’hotel, ottenuto dopo aver sottratto le spese, per il numero di camere disponibili:

 

GOPPAR = GOP/Camere disponibili

 

Il GOP = Ricavi Totali – Costi Totali= (ricavi + variazione rimanenze) – costi per materie prime – costi per servizi – costi del personale – altri costi di struttura.

Quindi sostanzialmente il GOPPAR ti consente di valutare molto più attentamente la redditività aziendale.

 

Come posso migliorare il GOPPAR?
Non tenere conto solo delle vendite delle tue camere ma gestisci bene anche le altre entrate. Devi puntare a ricavare il massimo dalle capacità di spesa della tua struttura.

 

TRevPAR – Total Revenue Per Available Room

Il TrevPAR ti offre un parametro in più rispetto al RevPar, perchè include tutte le entrate generate dal tuo hotel, per esempio la colazione, il bar, il ristorante, il centro benessere e ogni altro servizio che offre la tua struttura, offrendoti una visione più immediata della gestione di tutti i ricavi generati.

 

Come si calcola il TRevPAR?

 

TRevPar = Entrate totali/Numero di camere disponibili

 

Come posso migliorare il TrevPAR?
Ti suggerisce dove puoi intervenire per ottenere un’ulteriore crescita. Per esempio se lo scontrino del tuo ristorante è basso, potresti intervenire per attuare dei miglioramenti.

 

OR – Tasso di occupazione

Il tasso di occupazione è il rapporto in percentuale tra le stanze disponibili e le camere vendute nello stesso periodo.

 

Come si calcola il Tasso di occupazione? 

 

Tasso di occupazione = Numero di camere occupate/Numero totale di camere disponibili

 

Detto ciò, non puoi misurare il successo del tuo hotel solo con il tasso di occupazione.
Molti albergatori hanno come chiodo fisso l’aumento del loro tasso di occupazione. Ma l’alto tasso di occupazione non significa automaticamente profitto più alto, anzi. Spesso molti manager di hotel, puntando al 100% di occupazione, ritoccano le tariffe verso il basso.

 

Come posso migliorare il tasso di occupazione?
Aggiungere valore alla tua offerta, mantenendo le tariffe competitive. Per il resto ti mandiamo all’articolo Come vendere il tuo Hotel.

 

Questi sono gli indici che devi tenere d’occhio se vuoi prendere decisioni sagge per la tua strategia di revenue. Ci piacerebbe raccontarti la nostra esperienza e come siamo riusciti ad incrementare la redditività di molte strutture nel lungo periodo.



 

Resta Sempre Aggiornato