• Trend e Curiosità

Hotel: l’Importanza di chiamarsi Friendly

Tempo di lettura: 5 minuti

 
Ovunque si parla di intolleranza, si dice no agli immigrati, alle minoranze religiose, al lattosio e all’olio di palma. Ma nel mondo del turismo il trend è diverso, il turismo accoglie, il turismo si apre alle richieste di diversi target di clienti… il turismo oggi è Friendly.

 
Il tuo Hotel è Friendly nel momento in cui fornisci un qualcosa in più rispetto agli altri, non si tratta di tollerare la presenza di una determinata categoria o target di clienti, quanto di accoglierla con servizi appositi e specifici.

 
Ci sono diverse correnti di pensiero in merito alla convenienza degli hotel nel definirsi e predisporsi all’essere Friendly nei confronti di un determinata nicchia di utenti.
C’è chi ritiene che non convenga esporsi su un determinato frangente, c’è invece chi ritiene e sostiene esattamente il contrario: occorre rinunciare a qualcosa se si vuole ottenere di più (Principio del Sacrificio). Questo principio è enunciato anche tra le 22 Leggi del Marketing e prevede che non sia necessario rivolgersi a chiunque per piacere di più. Per ottenere maggiore successo è meglio indirizzarsi su un determinato target di potenziali clienti.
Nel mondo del business pare infatti che raggiungano i migliori risultati gli specialisti, (coloro, cioè, che si focalizzano su un determinato prodotto) rispetto ai generalisti.
In virtù di ciò ti racconto di quali sono le principali categorie di Friendly Hotel del 2017 a cui puoi ispirarti.

 

Hotel Local Friendly

Un gran numero di strutture ricettive sta perseguendo questa nuova tendenza: l’ospitalità indirizzata agli abitanti del posto. In che modo? Facendo vivere gli spazi della propria struttura in maniera tale che anche coloro che abitano nei dintorni abbiano interesse a frequentare l’Hotel.
Si tratta di una corrente che si sta affermando per lo più negli Stati Uniti (New York e Los Angeles si attestano come apri pista) ma è destinata a prendere piede anche in Italia, dove è notoriamente più difficile concepire un Hotel al di fuori della sua connotazione prettamente turistica.
Ma perché tu, albergatore, dovresti puntare ad attirare nel tuo Hotel le persone del luogo?
Innanzitutto perché ti permetterebbero di attenuare le fatiche dei periodi di bassa stagione, in secondo luogo per ottenere maggiore visibilità ed essere pertanto più conosciuto e… condiviso.

 
Le possibilità per fare ciò sono diverse, ti suggerisco quelle più battute:
-Organizza Aperitivi e Cene a Tema;
-Proponi Offerte per Ingressi Giornalieri in Hotel (Day Use): ben lontano dall’idea di Motel a ore, questa nuova voce di listino è pensata per chi ha bisogno di una camera anche per organizzare pomeriggi divertenti con amici e amiche, momenti di relax personale, sedute studio pre esame con i propri colleghi universitari e per qualsivoglia motivo per il quale sia necessario fruire di determinati spazi o servizi.
Ingressi Spa: fai si che la area benessere del tuo Hotel sia facilmente fruibile e conosciuta anche da parte di chi non vi trascorre un intero soggiorno.
-Presta i tuoi spazi per l’organizzazione di eventi, degustazioni, mostre e qualsivoglia incontro che possa portare nel tuo hotel dei clienti.

 

Hotel Muslim Friendly

Canali televisivi in lingua araba, cibo, frigo bar senza bevande alcoliche, testi del corano disponibili in tutte le camere… tutto in tolleranza del dettato religioso. Ecco il nuovissimo -e richiestissimo- trend che sta arrivando anche in Italia. Si tratta di Hotel pensati proprio per accogliere, nel migliore dei modi, coloro che professano una religione che, come ormai ben sappiamo, richiede accortezze su molti fronti: dall’abbigliamento, alla lingua, all’alimentazione sino alla possibilità di pregare comodamente nelle camere con tappeti e indicazioni sulla direzione della Mecca.
Dimostra grande apertura in tal senso l’AVA, Associazione Veneziana Albergatori, che sta creando una rete di Hotel dotati di certificazione di qualità per l’ospitalità Mussulmana.

 
Chiaro che creare un hotel Muslim Friendly a Cinisello Balsamo potrebbe non essere il più chiaro piglio di spirito imprenditoriale, ma in città turisticamente rilevanti come Roma, Venezia, Firenze o Milano, dove è alto il numero di visitatori Medio Orientali, questa, è una grande opportunità.
#decisamenteNoSalviniFriendly.

 

Hotel Gay Friendly

Si tratta di strutture dichiaratamente ospitali nei confronti di gay, lesbiche, bisessuali o transessuali. Un Hotel che si dichiara gay friendly, al giorno d’oggi, non si differenzia tanto da un tradizionale hotel; solitamente questa scelta verte sul fatto che l’albergatore garantisce la massima tolleranza da parte dei suoi dipendenti e che predispone tra le varie informazioni e depliant a disposizioni dei clienti quelli rivolte a serate o eventi pensati per la comunità LGBT in quella determinata località. L’essere Gay Friendly, più che altro, mette al corrente gli ospiti che non dovessero ritenersi tolleranti e civilizzati in tal senso sulla probabilità che nel tuo albergo si incontrino coppie variegate.

 

Hotel Pet Friendly

Anche per quanto riguarda questa categoria occorre sottolineare che sono Pet Friendly non tanto gli Hotel che decidono di ammettere gli animali all’interno della propria struttura quanto gli hotel che predispongono servizi e accessori pensati per loro. Dispenser per l’acqua, toilettature, vasche per lavarli, crocchette e cibi adatti a loro, contatti con veterinari o pronti soccorso animali della zona e magari uno spazio all’aperto dedicato per fisiologiche esigenze.

 
Esistono, ormai, anche veri e propri portali per la prenotazione di vacanze con animale al seguito, sorte di Booking.dog per vacanze con i fedeli amici, in risposta alle esigenze di un mercato palesemente in crescita.
In Italia sono già 77 mila le strutture in cui è possibile soggiornare con animali domestici, ma alcuni, in particolare, si distinguono per il lusso con cui i gli amici codati vengono accolti.
Le mete sono chiaramente tra le più esclusive come Venezia, Firenze, Cortina e Portofino, dove mettendo mano al portafoglio è possibile garantire giochi, crocchette di benvenuto, dog sitter, morbidi lettini, biscottino della buona notte, essenze particolarmente gradite alle loro efficienti narici sino alle Spa apposite.

 
Eccentricità a parte sono ormai circa 60 milioni gli animali domestici che allietano le nostre case, un numero decisamente rilevante. Prendine nota, può rappresentare un proficuo target per il tuo Hotel.

 

Hotel Family Friendly

Mini Club, Baby Dance, Aree Giochi, Piscina per bambini, Baby Sitter, paziente animazione, scivoli, altalene, sterilizzatori, fasciatoi e soffiatori di nasino professionisti! Ecco alcuni dei servizi che puoi offrire se vuoi far si che le famiglie ti vedano come un hotel adatto a loro. Non solo: devi predisporre camere spaziose comunicanti, adiacenti, attigue e promiscue per nuclei maggiori o uguali a 4 persone, con appositi canali tv, paraspigoli, copri prese e morbidi architravi.

 
Alcune accortezze doverose se vuoi diventare un Hotel Family Friendly (ma che gioverebbero un po’ tutti gli hotel, a prescindere dal loro target) sono riferite al menù proposto nel ristorante dell’albergo, nella struttura convenzionata e informazioni su eventi, manifestazioni o sagre dove i bambini possono divertirsi. Accogliere le famiglie è sicuramente impegnativo, si ha a che fare con piccole orde di bassi ed energici agglomerati di esigenze e con mamme stanche, apprensive e dalla facile isteria.
A tale impegno corrisponde, però, una maggiore gratificazione economica: sono più numerosi, prenotano soggiorni lunghi e hanno maggiore necessità di godere di alcuni servizi extra del tuo Hotel.

 

Hotel Bike Friendly

Basta girare per le strade delle nostre città per accorgersi di quanto il fenomeno delle biciclette sia in costante crescita, sono sempre di più gli Italiani che scelgono di muoversi su due ruote per andare a lavoro, per portare i bimbi a scuola o per sbrigare veloci commissioni in centro. Quante volte ci siamo trovati a sbraitare avverso compatti nuclei di placidi ciclisti a bordo strada (puntualmente stretta e mono corsia).
Tutto ciò si riflette in maniera direttamente proporzionale sul mercato del turismo. I ciclisti, e gli amanti della bicicletta in generale, hanno necessità e piacere di alloggiare in strutture che noleggino bici, attrezzatura idonea, che predispongano itinerari e che prevedano accortezze alimentari, bevande energetiche da asporto, indicazioni su negozi di abbigliamento sportivo o simile.
Insomma hai voluto la bici e adesso… prenota!

 
Non mancano poi Hotel Eco-Fiendly, Millenials Friendly, Vegan Friendly e Single Friendly.
Ma spesso il tempo è tiranno e il mio ora è finito.
Se ti va, rifletti su ciò che hai letto e pensa a come ottimizzare al meglio i punti di forza della tua struttura facendoli emergere all’interno di una strategia dedicata. Pensa a come farti conoscere dal tuo target di riferimento e come risultare al meglio agli occhi del tuo cliente. E se pensa che ti ripensa hai ancora dei dubbi una soluzione c’è sempre, basta domandare.

 

Vuoi ricevere contenuti come questi che hai appena letto?

 

 



 

Resta Sempre Aggiornato