Email Marketing
  • Marketing
  • Prenotazioni Dirette

E-Mail Marketing per Hotel – Crea le email giuste

 

Le email che invii di solito ti portano le prenotazioni sperate? Fare email marketing è talmente importante per gli hotel che in tanti ci provano ma in pochi portano a casa i risultati sperati. L’email marketing non è di certo un argomento nuovo nel blog di MyComp, ma vista la sua importanza te lo voglio riproporre in chiave semplificata sotto forma di breve guida in pochissimi passi.

 

Pochi ma fondamentali passi che non puoi trascurare se utilizzi questo strumento. Le email permettono infatti di impostare una comunicazione col cliente molto più personalizzata, intima e diretta di un semplice annuncio pubblicitario, oltre ad essere il modo più economico ed efficace per guidare le prenotazioni dirette.

 

Questa breve guida ti aiuterà a raggiungere tre risultati:

 

  1. Costruire una valida mailing list
  2. Inviare email che convertano e producano prenotazioni reali
  3. Costruire relazioni durature con i clienti

 

Prima di iniziare voglio soffermarmi solo un attimo su un  elemento importantissimo che è alla base di una delle regole più importanti nel mondo del marketing, quella per convertire un contatto in cliente. Sto parlando del funnel di vendita, letteralmente “imbuto”, che ti permette di individuare e raggiungere il tuo target di riferimento, per poi convertire i contatti interessati in contatti reali. Puoi vedere qua un’utile infografica sul funnel.

 

Il funnel di vendita del tuo hotel comprende:

  • La tua offerta: camere e servizi
  • Le landing page: utili a guidare gli utenti verso un’offerta specifica
  • Le email: per connetterti con i tuoi ospiti e fidelizzarli, proponendo loro offerte speciali e personalizzate.

 

L’email è quindi parte integrante del tuo funnel di vendita: i motori di ricerca e i social media guidano il traffico (organico e a pagamento), le landing page catturano i lead e l’email alimenta questi lead in modo personale e agisce per la vendita al momento più opportuno.

 

L’email è quasi 40 volte più efficace di Facebook e Twitter nell’acquisizione dei contatti.

Detto questo, possiamo cominciare con la nostra breve guida.

 

Punto #1.
Quando un utente si iscrive alla tua newsletter, digli che cosa riceverà in cambio

 

Comunicare alle persone quali sono i servizi/prodotti che offri può sembrare scontato, ma molto spesso la chiarezza del messaggio si perde tra i meandri della creatività.

 

Utilizzare parole quali “Iscriviti” o “Registrati” senza aggiungere altre info, potrebbe danneggiare il tuo tasso di conversione, perché in realtà siamo tutti un po’ stanchi di sentirci dire di iscriverci a qualcosa, senza nemmeno capirne bene i vantaggi.

 

Potresti invece usare parole come “Ricevi ora il tuo buono sconto”. Queste funzionano e ti permettono di ottenere fino al 300% in più di iscrizioni.

 

Quando non comunichi alle persone a cosa si stanno iscrivendo, la tua mailing list sarà basata solo sulla quantità e non sulla qualità. Molte persone annulleranno immediatamente l’iscrizione e molte altre ignoreranno le tue email per mesi e poi annulleranno l’iscrizione.

 

Senza le dovute precisazioni non solo otterrai iscritti non interessati ad effettuare una prenotazione presso il tuo hotel nel breve periodo, ma contribuirai anche ad abbassare la soglia di credibilità delle tue email. Se i tuoi messaggi vengono rifiutati, non aperti o contrassegnati come spam troppo spesso, ci sono maggiori probabilità che i fornitori di posta elettronica li facciano recapitare direttamente come spam, annullando quasi del tutto le probabilità che questi siano letti.

 

Basta poco insomma, dai alla tua newsletter la presentazione che si merita. L’importante che sia veritiera, informativa e semplice al punto giusto. In poche righe racconta di cosa parlerai, cosa invierai (es. Offerte stagionali; voucher esclusivi; inviti ad eventi e così via) e quando e quanto lo farai.

 
Ti sta piacendo ciò che leggi? Dillo ai tuoi amici! Basta cliccare Mi Piace o Condividi qui sotto. Grazie Mille!

 

 

Punto #2.
Ad ognuno il suo messaggio

 

Le mailing list delle strutture ricettive contengono solitamente diverse tipologie di ospiti: viaggiatori leisure, business, famiglie, coppie e via dicendo. Non puoi quindi pensare di inviare lo stesso messaggio a tutti indistintamente. Chi agisce in questo modo, in un periodo di tempo non troppo lungo, vedrà diminuire i suoi tassi di conversione e di engagement, oltre che perdere molti abbonati preziosi.

 

Cosa fare allora? Profila i tuoi iscritti ed elabora, per ogni tipologia di viaggiatore, un’email attinente e personalizzata. Non pensare che sia una cosa troppo complicata da fare. Per prima cosa crea le personas. Se non sai di cosa parlo, qua ti spieghiamo come creare un profilo di personas generico da cui partire per ottimizzare la tua comunicazione.

 

Una volta create le personas devi lavorare sul fattore emotività: hai mai sentito parlare di Mappa dell’empatia? Queste mappe sono un ottimo strumento per agevolare la comprensione profonda del cliente e favorire l’ideazione di proposte mirate per ogni segmento di target.

 

Giusto per intenderci: le diverse tipologie di viaggiatori potrebbero anche essere interessate alle stesse cose ma per ragioni molto diverse. Questo è il punto. Il tuo obiettivo, in questo caso, sarà quello di proporre lo stesso pacchetto ma in modi diversi, andando a toccare, per ognuno, i giusti tasti emotivi.

 

Come fai ad essere sicuro che il tuo messaggio arrivi solo a quel target specifico?
Crea una lista per ogni categoria

 

Invece di inserire tutti i tuoi iscritti in un’unica grande lista, è meglio creare diverse liste più piccole.
Ogni lista dovrebbe contenere un tipo di cliente diverso. Come fai a sapere in quale lista inserire un nuovo iscritto? Cerca di ottenere informazioni aggiuntive al momento dell’iscrizione, come l’età o i motivi per cui sta pensando ad un viaggio. Attenzione: fare troppe domande scoraggia le persone ad iscriversi perciò poche domande ma mirate.

 

Chi sono i nuovi iscritti?

 

Puoi “categorizzare” i tuoi iscritti in modo automatico attraverso varie landing page per invitarli ad iscriversi ad altre offerte per loro rilevanti. Se qualcuno si iscrive per una vacanza di famiglia, puoi categorizzarlo tramite la casella di posta inserendolo nel segmento “con bambini” della tua mailing list.

 

Per segmentare in modo automatico è necessario un servizio di posta elettronica in grado di farlo. Ci sono più soluzioni serie che lo fanno: queste ti permettono di categorizzare le persone o spostarle in appositi elenchi in base alle loro azioni durante la navigazione online, clic su un certo collegamento o visita ad una pagina specifica. Oppure puoi provare MyGuestCare, il nostro software per la gestione commerciale della tua struttura ricettiva. Su MyGuestCare, infatti, tutti questi aspetti sono automatizzati. Vuoi provare?

 

 

Dopo aver identificato i tuoi iscritti, sarai in grado di inviare loro i messaggi giusti al momento giusto.

 

Okay, potresti pensare – questo sembra un po’ troppo complicato per il mio hotel. Non lo è. Ecco come funziona:

 

– Sto cercando un hotel e sfoglio il blog del Four Seasons. –

 

– Mi piace quello che vedo, quindi mi iscrivo alla loro newsletter. –

 

– Una volta iscritto, l’unica cosa che Four Seasons sa di me è che mi piace mangiare fuori e che sono interessato ad un viaggio a Miami, perché stavo leggendo il post sui migliori luoghi dove mangiare a Miami. Non sanno se ho intenzione di viaggiare da solo, con la famiglia, con i miei amici o altro. Tuttavia, possono capirlo se usano uno sofisticato strumento di posta elettronica. –

 

– Potrebbero mandarmi email con link a differenti offerte o post di blog, e i miei interessi verranno contrassegnati a seconda di quali link clicco. Ad esempio, se faccio clic su un link che dice “Le migliori cose da fare con gli amici a Miami”, dimostra che sono interessato a viaggiare con gli amici. –

 

Questo è quello che consente a Four Seasons di inviarmi suggerimenti e offerte più pertinenti.

 
Ti piace il nostro Blog? Aiutaci a crescere! Basta cliccare Mi Piace qui sotto. Grazie.

 

 

Punto #3.
Le relazioni sono il futuro dell’interazione con gli ospiti

 

Internet è ormai letteralmente intasato da messaggi di marketing. Esattamente come la tua casella di posta elettronica. Se la controlli adesso, noterai che la maggior parte delle email cercano di vendere qualcosa.

 

Nella maggior parte delle email che riceviamo riscontriamo una costante pressione a comprare, senza concentrarsi invece sulla costruzione di un rapporto.

 

Ecco perché devi differenziarti dagli altri costruendo un rapporto con i tuoi ospiti. Una volta stabilito, potrai inviare loro email di marketing che offrono sconti e offerte. Sarà più probabile che scelgano te piuttosto che un competitor perché hanno fiducia in te.

 

Punto #4.
E il design dove lo lasci?

 

Il design delle tue newsletter è estremamente importante.

 

La coerenza nel modo in cui ti presenti ai clienti è un fattore determinante per costruire conversioni.

 

La coerenza dei messaggi previene l’abbandono da parte dei clienti durante il percorso di prenotazione perché sarà più semplice seguire il messaggio, dall’annuncio alla relativa landing page. Se i tuoi messaggi non sono coerenti anche nell’aspetto, questo potrebbe confondere i visitatori.

 

La stessa cosa vale per gli annunci di posta elettronica. Gli annunci nelle tue email dovrebbero apparire molto simili alla pagina a cui riconducono. Se le pagine web del tuo hotel sono molto elaborate, dovrai rendere elaborato anche il tuo annuncio, aggiungendo alcune foto, seguendo la linea grafica del sito insieme ai relativi colori.

 

Se utilizzi le animazioni, non esagerare: questa dovrebbe completare l’annuncio e non spostare l’attenzione dal messaggio che stai cercando di comunicare.

 

Seguendo tutti i suggerimenti potrai scrivere email altamente efficaci per commercializzare il tuo hotel. In particolare, le tue email faranno quello per cui sono state create: aumentare i guadagni.

La buona notizia è che ora, dotandoti di un vero software per la gestione del tuo Booking, puoi avere MyGuestCare, un software per ti permette di ricevere e gestire le prenotazioni da tutti i canali, inviare newsletter ed email alle tue personas, tracciare le iterazioni e vedere le performance reali di tutte le tue campagne, click dopo click. Provalo, fai un passo in avanti.

 

Ora tocca a te. Visita la nostra pagina Facebook e condividi con noi i tuoi suggerimenti di email marketing.

 

Vuoi ricevere notizie come queste che hai appena letto? Iscriviti! non riceverai mai spam o qualcosa che non sia da te richiesto!

 

 



 

Resta Sempre Aggiornato