Direct Booking
  • Prenotazioni Dirette

Booking Diretto per Hotel – Senza se e senza ma

 

C’è stato un periodo in cui i CEO di Booking ed Expedia hanno tentato di dissuadere gli albergatori dall’investire sulle prenotazioni dirette. Questo succedeva esattamente un anno fa. Gli albergatori di tutto il mondo, in risposta a questo tentativo di dissuasione, hanno investito talmente tanto sulle prenotazioni dirette da far eleggere il 2016 “The Year of Direct Bookings”.

 

Una risposta molto forte, quindi, da parte degli hotel, che dimostra quanto gli albergatori siano sempre più consapevoli del potere e dei vantaggi reali di una strategia orientata ad incrementare le prenotazioni dirette. Se è vero, infatti, che una struttura ricettiva appena avviata può trarre più vantaggio investendo sulle OTA per tutto il primo anno di attività, è ancor più vero che gli hotel che investono sul direct booking ottengono, nel medio periodo, enormi vantaggi in termini di revenue e fidelizzazione del cliente.

 

Oggi molte strutture ricettive stanno raccogliendo i frutti di questi investimenti, ma chi ancora non avesse dato troppa importanza alle prenotazioni dirette, ecco le 7 ragioni principali per cui iniziare a preoccuparsi maggiormente delle prenotazioni dirette.

 

#1. Relazioni dirette

Il settore dell’ospitalità è un business fatto di persone. Inserire terze parti tra due esseri umani non è quasi mai il modo migliore per rendere la comunicazione e la comprensione più semplici ed efficaci. Se pensiamo che Booking non trasmette più i dettagli e gli indirizzi email degli ospiti agli albergatori, capiamo subito che questo si tratta di un ostacolo alle relazioni dirette, perché riduce la capacità degli hotel di conoscere, comprendere e servire i propri ospiti.

 

Se lavori bene col direct booking, la distanza tra te e il cliente si riduce notevolmente.

 

#2. Anticipazioni pre-soggiorno

Molti professionisti del settore si sono resi conto che spesso i viaggiatori raggiungono un grado superiore di “felicità” durante la fase che precede il soggiorno che durante il soggiorno stesso. Costruire e comunicare ai tuoi ospiti qualche anticipazione sul loro viaggio aggiunge valore a qualsiasi soggiorno. Ecco perché moltissimi albergatori, in tutto il mondo, hanno migliorato la comunicazione pre-stay. Le relazioni dirette rendono possibile questa strategia.

 

#3. Fedeltà

È molto più conveniente fidelizzare un cliente piuttosto che ottenerne uno nuovo. Il requisito fondamentale per costruire una relazione post-soggiorno è la raccolta delle informazioni di contatto del cliente. Collezionare i dati dei clienti è molto più semplice durante una prenotazione diretta.

 

#4. Scelte attive

Chip Conley, albergatore americano e Board Member di Airbnb, ha individuato una chiara correlazione tra la soddisfazione del cliente e le prenotazioni dirette. Di solito chi prenota tramite OTA è meno propenso a fare una scelta attiva ed informata per soggiornare nel tuo hotel. Si tratta spesso di utenti che non rispecchiano esattamente il tuo target di mercato e questo potrebbe incidere negativamente sulla soddisfazione generale sia di quegli ospiti che del tuo staff.

 

#5. Facilità di testare nuove tecnologie

La customer experience del futuro sarà basata sempre più sul mobile. Che si tratti di effettuare il check-in con un’app o aprire una porta con lo smartphone, il nostro dispositivo mobile ci permetterà di compiere sempre più azioni legate ai viaggi. E in un eventuale periodo di sperimentazione di nuove tecnologie nel tuo hotel, le relazioni dirette riducono l’attrito degli ospiti nel testare e adottare questi servizi. Insomma, meglio per gli ospiti e meglio anche per te.

 

#6. Raccolta dati

L’uso intelligente dei dati è un vero e proprio strumento di successo per gli albergatori moderni. Più informazioni raccoglierai sui tuoi clienti e più sarai in grado di offrire loro esperienze personalizzate, che è esattamente ciò che essi si aspettano di vivere.

 

Se i tuoi ospiti non prenotano tramite il booking engine del tuo sito web, stai perdendo informazioni preziose relative ad esigenze, interessi e comportamenti che sarebbero altrimenti molto utili ad impostare una strategia mirata ad aumentare la loro soddisfazione e, di conseguenza, la reputazione della tua struttura ricettiva e il tuo fatturato.

 

#7. Commissioni

Diciamolo pure ad alta voce, ho lasciato per ultimo questo punto, anche se forse è uno dei motivi più evidenti per cui preferire le prenotazioni dirette a quelle intermediate. Il pagamento di quelle fastidiose commissioni alle OTA.

 

È vero che probabilmente senza di loro molti hotel, soprattutto quelli nuovi o più piccoli, non avrebbero la stessa visibilità nel breve periodo, ma è anche vero che moltissimi albergatori quelle fee non riescono proprio a digerirle. Scappare, dalle OTA, è impossibile. Far qualcosa per bilanciare a tuo favore il discorso, invece, è possibilissimo.

 

E allora non aspettiamo oltre e iniziamo ad incrementare le prenotazioni dirette. Nel medio e lungo periodo questa sarà la tua strategia vincente. I tuoi ricavi aumenteranno, i tuoi clienti fidelizzati aumenteranno, la soddisfazione dei tuoi ospiti aumenterà, e così anche la tua soddisfazione e quella di tutto il tuo staff. Contattaci per conoscere gli strumenti e cominciare.

 

Vuoi ricevere notizie come queste che hai appena letto? Iscriviti! non riceverai mai spam o qualcosa che non sia da te richiesto!

 

 

Ispirato da: Triptease



 

Resta Sempre Aggiornato