hotel-staging-marketing-per-hotel-blog-mycomp
  • Trend e Curiosità
  • Marketing

Hotel Staging

Va in scena il tuo Hotel.
La prima impressione è quello che conta? Nel caso del tuo hotel è quello che converte.

 
Sulla capacità di conversione attribuita alle immagini si è già detto e ogni giorno si spendono contenuti e articoli specializzati dedicati a questo tema. Ciò su cui ora è necessario soffermarsi è su cosa le immagini devono poter raccontare della tua struttura per assolvere a pieno la loro funzione di far arrivare i clienti nel tuo hotel.

 
Affinché un’immagine rappresenti al meglio la realtà alberghiera di cui ti occupi spesso è necessario fare trucco e parrucco agli spazi che intendi presentare.

 
Ed è proprio di questo che si occupa l’Hotel Staging: valorizzare il tuo hotel e le sue camere.

 

Cos’è l’hotel staging?

Si tratta di una diretta applicazione dell’home staging al mondo dell’ospitalità e del turismo. L’home-staging (dove staging sta per palcoscenico) è una pratica nata negli Stati Uniti alla fine degli anni ’70 al fine di arginare gli effetti di una crisi che investiva il mercato immobiliare. Si pensò che intervenendo sul restyling di spazi, arredi, materiali o accessori si potesse vendere con più convinzione. E così fu.
Arriva in Italia nei primi anni 2000 e ora raggiunge te.

 
Oggi sono sempre di più gli home stager che impiegano le loro abilità anche negli hotel. L’hotel staging è marketing. L’hotel staging è presentare al meglio il tuo hotel nell’appuntamento con i tuoi clienti, sia dal vivo che dal sito o dalle immagini che si trovano sul web.

 
L’hotel staging crea engagement, crea, cioè, dei veri e propri legami di tipo emozionale, delle sensazioni positive che il tuo hotel, e la sua immagine, trasmettono a tutti i tuoi potenziali clienti.

 

Quali sono gli obbiettivi dell’hotel staging?

L’hotel staging migliora la percezione che le persone hanno del tuo albergo. Questo può servire sia per incentivare la vendita delle camere e dei servizi che offri ai tuoi potenziali clienti sia per favorire la vendita o la locazione della struttura ad altri.

 

In cosa consiste l’hotel staging?

Partiamo definendo cosa l’Hotel Staging non è: l’hotel staging non è ristrutturazione e non è progettazione. Hotel staging è allestimento e i suoi costi sono molto contenuti in proporzione ad altri interventi più invasivi e dispendiosi. Costi contenuti in grado di dare risultati davvero soddisfacenti e soprattutto tangibili.
Talvolta fare hotel staging significa cambiare poche piccole cose che sommate sono in grado di fare la differenza.

 
La scelta che il cliente opera nel momento in cui sceglie o meno la tua struttura è investita da fattori razionali (il prezzo, la location ecc) e da fattori prettamente emozionali: le sensazione positiva che sei stato in grado di imprimere in lui nel momento in cui ti ha trovato e visto.

 
Per migliorare l’aspetto delle tue camere talvolta basta poco:

  • la cura dell’illuminazione, ci sono punti che richiedono una luce calda e punti che riescono meglio se illuminati diversamente;
  • attenzione ai materiali utilizzati: lenzuola, copriletti e tende devono essere moderni e di qualità. Si tratta di un elemento che non solo giova all’aspetto e alle foto ma anche alle recensioni;
  • valorizza gli ambienti esterni, non tralasciare ingressi, patio o giardinetti di cui disponi.

 
hotel-staging-citazione-blog-mycomp

 
I colori, le tinte e gli accostamenti cromatici scelti per arredare sono fondamentali. In merito al tipo di tonalità è importante sottolineare che ci sono differenti scelte che puoi decidere di operare quando abbellisci i tuoi spazi.

Puoi optare per una scelta definibile come standard in cui i colori e le fantasie sono tenui, neutri senza elementi di spicco. La loro forza è quella di riuscire a piacere a tutti.

 
hotel-staging-colori-neutri-blog-mycomp

 
Puoi decidere di adottare una soluzione così detta polarizzata, in cui colori e fantasie sono personalizzati, hanno dettagli di spicco in grado di trasmettere qualcosa di più.

Oppure puoi fondere le due cose decidendo di adottare colori e componenti che sposano la neutralità e l’omogeneità con elementi caratteristici e di rilievo.

 
Per essere davvero all’avanguardia potresti anche decidere di osare e puntare tutto sull’ultraviolet che secondo Pantone (l’azienda americana leader nella gestione e nella definizione dei colori per le aziende, la grafica e il business in generale) sarà il colore del 2018.

pantone-ultra-violet-hotel-staging

 
L’Hotel staging non richiede esagerazioni, non si deve ingannare il cliente con false rappresentazioni, occorre solo valorizzare ciò che si ha. Ne gioveranno le foto, il sito, le esperienze dei tuoi ospiti e soprattutto il tuo fatturato.
Ora, preparati ad andare in scena!



 

Resta Sempre Aggiornato