• Marketing
  • Prenotazioni Dirette

Campagna Google AdWords per Hotel

Tempo di lettura: 5 minuti

 

Per non perderti nessun aggiornamento sui finanziamenti di settore, sulle novità e sui tanti consigli per migliorare la competitività della tua struttura ricettiva, iscriviti alla newsletter!

 

 

Le campagne Google Adwords per hotel sono un ottimo strumento da utilizzare all’interno di una strategia di web marketing per una struttura ricettiva. Conosci tutte le opportunità che Adwords ti riserva? Continua nella lettura di questo articolo per scoprirle!

 

È bello essere i primi su Google. Sai che il primo risultato nelle serp di Google ottiene il 33% di click? Quel risultato è il frutto di una campagna a pagamento. Se riesci quindi ad ottenere la prima posizione per un annuncio PPC (pay-per-click) per il tuo hotel, per una specifica parola chiave, otterrai traffico significativo da ogni annuncio.
La seconda posizione nelle serp ottiene invece il 18% dei click, questo significa che le prime due posizioni assorbono da sole il 51% dei click e queste percentuali fanno diminuire le probabilità che un utente scorra verso il basso e clicchi sui risultati successivi.

 

Mettiamo il caso che cercando il nome del tuo hotel su Google i primi quattro risultati siano annunci pubblicitari e che il collegamento al tuo sito web sia in quinta posizione (alla prima posizione organica, ovvero non a pagamento): il tuo link è destinato a ricevere orientativamente il 6,1% dei click. Questo significa che stai perdendo più del 90% di probabilità che un utente entri sul sito della tua struttura, con tutte le conseguenze del caso: meno prenotazioni dirette e sempre più dipendenza dalle OTA che occupano quelle prime posizioni. Forse, a questo punto, vale la pena impostare qualche campagna pubblicitaria per il sito del tuo hotel, non credi? In questo modo puoi intercettare parte di questo traffico che, pensaci bene, è attratto ed interessato al tuo hotel, non ad un hotel qualsiasi.

 

Quello che faremo oggi sarà spiegarti come realizzare una campagna pubblicitaria per il tuo hotel su Google AdWords in modo da ottenere più visite e prenotazioni.

 

Hai mai sentito parlare di brandjacking? Digita il nome della tua struttura su Google. Cosa trovi? Con buona probabilità nelle primissime posizioni dei risultati di ricerca troverai un annuncio delle OTA (Booking.com, TripAdvisor, Expedia.com, ecc.) con il nome del tuo hotel in bella evidenza nel titolo. Le OTA hanno proposto un’offerta su Google AdWords per le parole chiave che contengono il nome del tuo hotel. In pratica, le OTA pagano Google se un utente, in corrispondenza di una ricerca ben precisa come “Hotel Mediterraneo a Roma” clicca sul loro link, ben in evidenza in cima ai risultati Google.

 

Ora ti diamo alcuni buoni motivi per cui anche tu dovresti iniziare ad investire sul tuo brand name nei motori di ricerca, anticipando le OTA.

 

Costa poco

Esatto, i click generati a partire dalle parole chiave che contengono il nome del tuo hotel sono molto più economici rispetto a qualunque altra parola chiave, in quanto vi sono meno inserzionisti competitori. Per fare un esempio, la parola chiave “NomeHotel Cagliari” avrà sicuramente meno competitor di “Hotel a Cagliari” e quindi costi più accessibili dati, appunto, dalla esigua competizione. Se gestisci le tue campagne AdWords nel modo giusto otterrai quindi un eccellente ritorno sull’investimento (Return on Investment o ROI).

 

Tasso di conversione più alto

Pensaci bene. Se una persona cerca il nome del tuo hotel su Google, è perché ti conosce o ha già sentito parlare di te oppure, meglio ancora, perché è già stato tuo ospite. Ecco perché devi anticipare le OTA nei risultati e fare in modo che il tuo annuncio pubblicitario compaia più in alto. Quella persona che ti cerca per nome con molta probabilità sa già quel che vuole, cioè prenotare una camera proprio nella tua struttura, ma se troverà prima l’annuncio di Booking.com, diciamocelo, le probabilità che quella persona prenoti attraverso il tuo booking engine si riducono di molto. Tradotto significa meno conversioni e meno fatturato.

 

Purtroppo il monopolio delle OTA nei primi risultati delle serp di Google è difficile da destabilizzare, questi giganti del mercato alberghiero hanno a disposizione troppo budget da investire in campagne pubblicitarie e capita spesso che offrano molti euro per ogni combinazione di parola chiave (il gruppo Priceline ad esempio investe circa 2,2 miliardi di dollari all’anno, solo per questa attività pubblicitaria).

 

Come difendersi quindi?

La soluzione esiste. Anzi non è una sola. Quella più efficace ma forse anche la più complicata da mandare in porto è tutelare il nome del tuo hotel con un marchio registrato, diffidando così chiunque altro, incluse le OTA, ad utilizzare il tuo nome negli annunci pubblicitari. Questa soluzione risulta complicata soprattutto per le piccole realtà ricettive con le quali le OTA difficilmente scenderebbero a compromessi per negoziare eventuali clausole che escludono il blackjacking o mirror marketing, così come viene spesso chiamato. Se però il nome del tuo hotel, per piccolo che sia, risulta registrato e quindi coperto da copyright, puoi sempre presentare un reclamo a Google che promette di esaminare la situazione.

 

Esistono comunque altre soluzioni che, se applicate bene, nel medio periodo produrranno i loro frutti dandoti molte soddisfazioni. Bisogna solo essere pronti a sperimentare qualche nuova strategia da applicare alle tue campagne AdWords.

 

Qui sotto puoi vedere una campagna brand profittevole su AdWords, di un hotel nostro cliente, in modo da farti un’idea sui risultati che potresti ottenere. Ad un investimento relativamente impegnativo, che possiamo vedere sotto la colonna “costo”, corrispondono dei valori delle conversioni interessanti, come si può vedere sotto la colonna “valore conversioni totali”. Un buon ritorno dell’investimento per una campagna di protezione al brand.

 

Campagna Adwords per Hotel

 

Sfrutta la posizione dei tuoi ospiti

Quando i tuoi ospiti pianificano una vacanza quello che li spinge a scegliere una destinazione piuttosto che un’altra sono soprattutto i luoghi di interesse e le attrazioni turistiche di quel luogo, per cui il loro viaggio sarà organizzato secondo un itinerario che comprenda diversi punti d’interesse. Con Google AdWords puoi iniziare a sfruttare questi elementi attraverso la funzione targeting per località che ti consente di concentrare la pubblicità proprio nelle aree in cui si trovano i clienti giusti e, di conseguenza, aumentare i tassi di risposta al tuo annuncio. In questo modo i tuoi annunci pubblicitari possono essere mostrati solo alle persone che si trovano in una certa località, sia questa un intero Paese, una città o un’area definita da un raggio intorno ad una località.

 

La mucca viola

Farsi notare, in un mondo tutto marrone. Parole sante quelle di Seth Godin. Se il tuo hotel ha qualche caratteristica particolare o un servizio speciale grazie al quale i tuoi ospiti possano ricordarlo in quanto diverso da tutti gli altri, allora lo devi promuovere nel modo giusto. Devi scrivere il tuo annuncio con intelligenza, dando il giusto rilievo alle keyword ed alle unicità che rendono il tuo hotel diverso dagli altri e, soprattutto, riconoscibile nei confronti di chi, in qualche modo, ha già sentito parlare di te. Il tuo Hotel ha una SPA? Benissimo! Mettilo in evidenza, sii riconoscibile. Il Ristorante del tuo Hotel utilizza prodotti Km Zero? Ottimo, scrivilo nell’annuncio! Fai in modo che la pagina di destinazione dei tuoi annunci, nel tuo sito, racconti con cura e attenzione quali sono i comfort e i servizi speciali che solo il tuo hotel offre.
Ricordati sempre: o sei straordinario o sei invisibile.

 

Se vuoi essere quella mucca viola non è sufficiente concentrarsi sul traffico generato dai risultati organici ma è necessario investire budget pubblicitario, almeno sul brand name del tuo hotel, realizzando una campagna AdWords che possa generare traffico ampiamente targetizzato e, si spera, profittevole. Se non sai come fare contattaci subito, ti aiuteremo ad individuare i punti di forza della tua struttura ricettiva e a promuoverli nel modo giusto.

 

 

RESTA AGGIORNATO E COMPETITIVO!

 



 

Resta Sempre Aggiornato