• Trend e Curiosità

Le Travel News della Settimana – Luglio 2016

Tutte le news del Turismo dell’ultima settimana selezionate e raccolte da MyComp. Anche a Luglio!

 

MOBILE MARKETING PER IL TURISMO

Google ed il Mobile – un’analisi approfondita

 

Il più grande ed importante motore di ricerca al mondo, Google, è da sempre attratto dal mondo del turismo online. Ha investito, negli anni, tantissime risorse, creando diversi strumenti come, ad esempio Google Hotel Ads.
Ora, con la collaborazione di TNS, ha portato avanti una massiccia ricerca sui comportamenti dei consumatori in ottica di e-commerce turistico, con un focus principale dedicato alle compagnie aeree. Ad esempio, la ricerca ha restituito un dato interessante: il mobile è il primo strumento con cui l’utente approccia al suo desiderio di vacanza per poi, successivamente, approfondire dal proprio PC o con canali diretti come il telefono. Per cui è importante rimarcare la trasversalità dei comportamenti dell’utente, a cui tutti gli operatori devono saper rispondere.

 

Leggi di più su Tnooz

 

TECNOLOGIA NEL TURISMO

GLH Hotels lancia il tool Choose Your Own Room

 

La personalizzazione delle proprie vacanze è uno dei trend più diffusi in questo 2016. In questo trend si inserisce Choose Your Own Room, un tool promosso dal gruppo alberghiero GLH che permette ai propri clienti di scegliere la camera che preferiscono, prima di effettuare il booking. Per ora, il tool, è attivo per gli alberghi londinesi del gruppo GLH.

 

Leggi di più su About Hotel 

Visita il sito ufficiale

 

Se ti piace quello stai leggendo iscriviti alla nostra Newsletter!

Riceverai nella tua mail solo buoni consigli e novità, privi di spam.

 

 

TECNOLOGIA PER GLI HOTEL

Scegli i tuoi contenuti video, durante la vacanza.

 

Aloft Hotel (gruppo Starwood) introduce RoomCast, un servizio di streaming multimediale personalizzato. RoomCast, in pratica, consente agli ospiti della struttura di visualizzare i propri contenuti preferiti (pensiamo a NetFlix, Sky, ecc.) in streaming direttamente nella TV dell’Hotel, collegandosi al dispositivo tramite smartphone o tablet. Così, ogni cliente, può decidere di rilassarsi guardando le proprie serie TV preferite, anziché canali TV in lingue sconosciute… (è capitato a tutti, lo sappiamo…).

 

Leggi di più su Mobile Marketer

 

LE RECENSIONI SONO IMPORTANTI PER TUTTI…

…e quelle false sono anche su Booking.com

 

Booking.com, la più grande Online Travel Agency al mondo, affronta il problema delle recensioni fasulle. Per lasciare una recensione su Booking.com occorrono i dati della prenotazione, o le e-mail di conferma. In un caso specifico (sul quale non ci addentreremo troppo), lo staff di una struttura ha rubato, letteralmente, i dati di un cliente arrivato tramite Booking.com; successivamente, eseguendo il login, lo staff dell’Hotel ha scritto una recensione che portava la firma del malcapitato cliente, che ha denunciato tutto.
Booking.com ha così rilasciato una comunicazione ufficiale, calcando la mano sulla riservatezza dei dati e sulle conseguenze “che saranno molto serie” per tutte le strutture che proveranno a violare questa condizione in futuro.

 

Leggi di più su Telegraph UK
Leggi la nota di Booking.com su Money Saving Expert

 

Vuoi suggerire un argomento per questo blog?
Scrivicelo su Facebook!

social-facebook-square2-128

 

PRENOTAZIONI DIRETTE O INTERMEDIATE?

I clienti credono che prenotare con le OTA sia conveniente.

 

E’ il risultato di una ricerca che ha coinvolto circa 1000 viaggiatori tra i 18 ed i 64 anni.  Il dato, considerando le politiche delle OTA, non sorprende poi tanto. Ciò che è invece importante rimarcare, è che tra questi 1000 viaggiatori, il 25% ha dichiarato di preferire la prenotazione diretta, dal sito web dell’hotel, per 3 ragioni principali: la prima è il prezzo, più conveniente sui siti proprietari; la seconda è la maggior semplicità nella prenotazione; la terza è logistica: check-in più semplice e contatto diretto con l’hotel. La base su cui lavorare sono proprio i case history di questo 25%, da evidenziare, rimarcare e diffondere. Come abbiamo provato a fare qui.

 

Leggi i dati su Tnooz

 

Ricevi tutti i consigli e le novità nella tua e-mail.

 



 

Resta Sempre Aggiornato